Alberto Manzi: storia di un Maestro

Non è mai troppo tardi è stata una delle trasmissioni televisive degli anni Sessanta più seguite, finalizzata all’insegnamento per adulti. La conduceva il maestro Alberto Manzi, di cui scopriremo una vita ricca di altre iniziative, mosse dalla convinzione che alfabetizzare significhi aiutare ad evadere dal carcere dell’ignoranza, della violenza, dell’emarginazione sociale.

Educare al piacere del pensiero, interrogarsi sulle cose, esprimere senza timore le proprie idee: questa in sintesi la pedagogia di Alberto Manzi, il maestro più famoso della repubblica italiana. Lo spettacolo ne ripercorre la biografia dal primo dopoguerra, nel carcere minorile Aristide Gabelli di Roma, agli anni ’ 70 in Sud America con gli Indios, dall’insegnamento per adulti in Tv con la celebre trasmissione degli anni ’60 Non è mai troppo tardi, a quella più recente per gli extracomunitari, tutte esperienze mosse dalla convinzione che alfabetizzare sia aiutare ad evadere da quel carcere che è l’ignoranza e che genera violenza, modelli autoritari, emarginazione sociale, sfruttamento e subordinazione.

Tib Teatro è una compagnia attiva dal 1993 nel territorio bellunese e riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. La direzione artistica di Tib Teatro è affidata a Daniela Nicosia, regista e drammaturga, alla quale è stato assegnato il Premio dell’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro. Il Tib si occupa di drammaturgia contemporanea, di educazione e formazione teatrale, di integrazione tra le arti sceniche e la configurazione storica ed architettonica dei luoghi.

In collaborazione con 

Main sponsor

Con il sostegno di 

Con il patrocinio di

Iniziativa in linea con l’obiettivo 11 “Città e comunità sostenibili” dell’Agenda 2030 dell’ONU